sabato 31 agosto 2013

AMORE E PSICHE

 
 
 
nell'amore
forza divina
coppa piena
amore e psiche
cercarono loro stessi
bevettero
dallo stesso calice
si dissetarono
complici eterni
forze contigue di rigenerazione
sofia di un abbandono
non resistettero mai al loro abbraccio..

venerdì 30 agosto 2013

SANGUE FLUENTE




luce illumini
 sangue fluente

nell'abbandono continuo
del destino
ogni addio 
per morire
e rinascere 
nella terra
dei non morti....
 

LINGUA DI MARE




sogno tra baie incontaminate
la tua lingua di mare
il suo insinuarsi
tra le mie frastagliate scogliere
sirena arenata
attendo
la prossima marea
cheta
la sento arrivare
mi solletica i piedi
sale tra le gambe
m'apre clemente
al suo dolce inondare
grata a Nettuno
di questo atteso piacere 
lambisce coste
ancora 
asciutte...


lunedì 26 agosto 2013

L'AMORE E' ANCHE IL NULLA



c'è tanto rumore nei giardini
di questa primavera in attesa
è stato facile seguirti nella penombra
di una sera
nella stanza dei giochi proibiti
dove un cavallo a dondolo cigolava
somigliante all'intimità di un letto
scomodo abbastanza per scherzare
c'è tanto rumore nel cuore
di questo inverno già inoltrato
sembra che tutto finisca al gelo
senza un respiro d'esistenza
tu guardi
le congiunzioni del corpo di una donna
stesa supina
mentre dorme come una sirena
l'amore è anche il nulla...
chissà dove fermerà il tuo sguardo
a quale stazione
di un'inguine trasognata
dove hai la possibilità di gioire
momento per momento
senza attese di dolore...

EDEN



esiste
deve esistere
un luogo incantato
dove abbandonarsi al tutto
passivamente
lascivamente
senza l'ansia dell'entusiasmo
senza la voglia di vita
un punto negativo dell'universo
un porto abbandonato
lasciato al puro caso
dove gli umani arrivino d'ogni dove
alla ricerca di una ragione
che non debba per forza di cose
regolare o misurare
solamente far credere...

esiste
deve esistere
un giardino paradisiaco
sull'oceano
dove poter abbracciare le correnti d'aria
liberi e candidi come gabbiani
dove poter allargare i pensieri
oltre quel tutto
e sentire
dentro 
quello che si cerca
senza timore di perdersi
dove poter correre verso il sole
con la certezza di averlo nel cuore

esiste
deve esistere
un piccolo rifugio
un nido
una tana
o semplicemente un'altra mente
che smetta mai di cercare...

sabato 24 agosto 2013

LA FOCE


in quest'ora il sole scende
verso ignote strade
e piccoli fiumi

alla foce
di me

di un'anima dimena
irrequieta
si compiace
egli giace
sulle sopracciglia
di un viso
perduto
per un'ora
un'ora soltanto
cattura il nulla
fotografa
le vie traverse
rosso sangue
e mi si dona

sono albero senza radice
alle porte del mare
trasporto
mi lascio trasportare...

giovedì 22 agosto 2013

L'AMORE E' UN DEMONE FORTUITO



L'amore è assente da programmi prestabiliti. Segue vie inusuali. Canali sconsigliati e tortuosi. Poi ci si stupisce di vederlo nascere e poi crescere. Pensiamo di essere dei visionari o di aver visto qualcosa di sbagliato, di non aver visto bene. Ma la vista non basta per stabilirlo. E' quello che sentiamo dentro che non riusciamo più a mettere in discussione che ci rende degli schiavi eterni. Legati a qualcosa di più forte di noi. Schiavi eterni di uno sguardo, di una parola detta a nostra insaputa, di un profumo, di capelli mossi con le dita contro il vento di una sera d'estate. L'amore è un demone fortuito delle nostre esistenze. Nasce soltanto nella nostra mente,e, la mente è il ventre che lo darà alla luce. Siamo gli artefici dell'amore. Non ci avvisiamo mai di sentirlo arrivare....

"La guardavo, mentre ballava a piedi nudi sulla sabbia, in una sera d'estate incontrai la sua anima, all'insaputa di lei e ne rimasi rapito... Spensi il mondo intorno, cambiai il canale posando il mio sguardo su quella immagine di bellezza, di meravigliosa intensa bellezza. Come avrei potuto non sognarla e non amarla? Come? Capii che sarei stato lo schiavo silenzioso delle sue danze notturne... dei suoi piedi sulla sabbia.... li avrei baciati quei piedi adorante dei suoi sguardi lontani e impercettibili.
Lei era selvaggia quanto l'amore che provavo per lei...."

mercoledì 21 agosto 2013

L'ORA DI LEZIONE



quante cose avrei da raccontarti
come un'insegnante alla prima lezione
tra le nozioni
traspare
l'emozione del primo incontro

ed è così
visto che mi trovo di fronte a te
con la bocca impastata
e la gola secca

caro,
sono io la tua alunna...

lunedì 19 agosto 2013

NUVOLE INCERTE






il caldo brucia
il sudore della passione
l'aridità
imprigiona i corpi
e non li disseta
il fuoco
prima li divide
poi li riavvicina
come nuvole incerte
che non raggiungono mai
altri cieli
vogliono piovere

e non nel nostro cielo...

giovedì 15 agosto 2013

"LA COCA" - POESIA EROTICA DIALETTALE GOLIARDICA VENEZIANA


par a voja
che non me difetta
gavaria da farte vedar
na robetta
qualcossa de intrigo
visto che 
non ti me cavi i occi
de dosso un minuto
cussi sempre che par quea voja
de prima
sposto a cottoea
e argo e gambe
vojo proprio vedar
se ti caschi in canal
vedendome e mudande
o al contrario
ti vien vanti 
visto l'argomento
non proprio da educanda
penso che te piasa pur pensar
che non son na santa
me sa che ti pensi ben
e dispiasser non me fa
ma desso
movite...
la coca non te spetta 
par l'eternità...

mercoledì 14 agosto 2013

NOTTE DI FERRAGOSTO


il mare è balsamo
e
si spalma sulla pelle
che sa di sale
 nella sua livrea notturna
su acque calme
si culla
la piccola luce della luna
ammarando dolcemente 
sulla battigia
sul pontile gli innamorati
si baciano
come mai nelle altre notti
vivono la poesia 
insieme all'energia dei fuochi
si scaldano i cuori
spalancati 
a cuori sconosciuti
in un insieme
incredibile 
di speranza
è la notte di ferragosto
e tu
e noi
e io
pecchiamo
una incredibile ingenuità...

domenica 11 agosto 2013

DI MUSICA FAMMI VIVERE



 

raccoglimi 
accanto agli oceani
di musica fammi vivere
di note condivise
sentire
e non disperdere
vanamente i suoni
non disperderli
ancora non disperderli...



WHERE ARE YOU GOING GEORGETOWN?




la città era bellissima
se all'alba ti svegliavi
come la rugiada sui verdi steli
umidi di gocce e nebbia

il tuo guardare in lontananza 
era segno d'amore
inno alla vita
e le bianche lenzuola si ammorbidivano
quando ti accoglievano

where are you going Georgetown?

nella stanza in affitto
entrava un odore di cucina
di tempi supplementari
di stanchezza mista ad
  erotismo

ricordi
come tutto appariva lontano
dove sconfinavamo?

but, where are you going georgetown?

l'oriente era una meta vicina
e i tuoi passi han preso quella strada?

amavi il sole al tramonto
mentre i miei capelli di zingara
diventavano sempre più neri
quando li prendevi tra le mani...

come back georgetown!

sabato 10 agosto 2013

DIMMI DELL'AMORE



dimmi dell'amore

dimmi
dell'amore
che ti ha raggiunto
ieri sera
e steso
si 
steso

proprio allora
quando non t'aspettavi
quando le sorprese
erano spente
l'amore ti ha raggiunto
dentro
il coccio chiuso
di un cuore bambino
si
ma sopito

e cosa hai pensato?
dove è andato il tuo cuore?

dimmi dell'amore 
che ti ha raggiunto ieri sera....

QUALE POETA?


quale poeta
o quale poeta
nutre
poesia d'anima
e non tace

ogni alba
a traforo
di una luce sommersa
lo traversa
e parla di poesia

finalmente sei qui
a nutrirmi

madre

che mai ti ho perso
anche se lo pensai!

mercoledì 7 agosto 2013

DANZA





del mio karma
danzo 
il magico cerchio 
dell'esoterismo orientale
nella circolarità
le mie mille vite
si amalgamano 
come creta
alle tue...

venerdì 2 agosto 2013

NIENTE PROFONDO




e quando i baci
saranno pochi
e non basteranno
e neppure le mani
quando 
questo corpo vorrebbe perdersi
ancora
e ancora
e ancora
perdersi
in quei pochi baci
in quelle poche mani
soffrendo
desiderante
di un altro corpo
desiderante
e quel corpo non c'è
quando il tempo 
corroderà
l'ultimo spirito 
di un'estasi cercata
urlerà
contro il vento
impazzito
dal niente profondo...

giovedì 1 agosto 2013

SECONDA LUNA



iniziami
di plasmabile 
creta 
e poi generami
formami 

dal tuo seme
concludimi
liquida
per niente terrestre
 
d'abbandoni lunari
dissetami 

via lattea
seconda luna...
 

 
 
 
 

SACRO FEMMININO


respiro profondo
 terra sacra
evolvi nel silenzio eterno
nascosta al mondo
vivi
materia sconosciuta
argilla implasmabile
oltretutto
sei sempre stata
donna
dentro fuori intorno
dappertutto
divenire e fermezza
hai generato
il sacro e il profano
donna
sei la vita!